Critiche:

Mariarosaria Belgiovine
Raffaello Bertoli
Emilio Bianchi
Paolo Gestri
Valentina Giovannelli
Ilaria Minghetti
Federico Napoli
Alfredo Pasolino
Silvia Ranzi
Salvatore Rondine
Piera Teglia
Ennio Valtergano
Gilberto Vannini
Viliano Viti

Critica di MARIAROSARIA BELGIOVINE

La pittura di Margherita Biondi esalta la ricerca della luce, con i colori solari ed emotivi che dialogano con il naturale paesaggio filtrato dalla sua visione personale. Margherita Biondi richiama il suo gesto colorando con intensità suggestiva le sue emozioni cromatiche, agendo in parallelo fra la dolcezza creativa e il romanticismo pittorico. L’artista, che vive ed opera a Pistoia, segue con assiduità le manifestazioni artistiche più importanti, partecipando su invito a prestigiose rassegne italiane ed estere.
Si distingue nel panorama artistico per le sue opere così ricche di colore e di genuina passione per la natura, seguendo la naturale predisposizione verso una figurazione istintiva, dalle tonalità equilibrate e penetranti.
Ella si alimenta di una percettibile forza creativa ritmata dalle trasparenze tonali, con sommessi richiami al contatto con la natura che la circonda; le opere di Margherita riflettono la luminosità del paesaggio che la circonda, sviluppando trame di poesia emotiva.
La realtà del suo mondo è fonte ispiratrice delle sue traduzioni artistiche, da cui trae immagini floreali, in grado di abbinare la sua ricerca alle massime capacità emozionali.
L’artista Biondi agisce con gesto incisivo e ben marcato svelando la sua spontaneità nella stesura, ed interpretando la realtà come fonte di infinita ed entusiasmante armonia creativa.

Mariarosaria Belgiovine